18 AGOSTO 2012: CON MIO GRAN TRASPORTO

ESEMPIO DI TRASPORTI PERIFERICI

Come ve lo immaginate un inferno dantesco  ambientato a KTM ? Ve lo dico io: il dannato è costretto a passare il resto della sua esistenza all’infinito pigiato dentro una autobus di linea che non ha mai fermate, oppure che le fa solo per caricare altri dannati.
Per tornare da KTM a Kirtipur ho preso uno sgangherato autobus, il numero 21 per chi ama i dettagli, dopo che era già stato preso letteralmente d’ assalto dalla folla. Visto che le corse non erano frequenti, anche se sembrava impresa impossibile, aiutato dal bigliettaio mi sono incuneato fra un signore anche distinto , ma con ampio addome ( uno dei rari obesi l’ho preso io ) ed una signora anche lei un pò ciccia , ma che mi arrivava tipo all’altezza dello stomaco. Nel mezzo aria assente e  diciamo poco profumata, caldo umido, sudori diffusi, specie per me costretto fra 2 masse termoadipose. Il tutto condito da scossoni, sussulti, frenate e sterzate brusche. L’unico vantaggio era di non aver bisogno di tenermi ai sostegni visto  che eravamo un’ unica massa in movimento coordinato. Il bigliettaio era un ragazzino giovanissimo, con una canotta stile U.Bossi per dir così non troppo linda e ha trascorso il viaggio appeso alla pedana esterna gridando la destinazionead ogni gruppo di persone vedesse. Oramai avevo riconosciuto il fischio con cui comunicava all’autista che altri utenti desideravano  salire, ma mi pareva impossibile che riuscisse a far stare altre persone; invece era un ordinatore infallibile nel senso che ordinava e metteva in ordine i passeggeri sostandoli anche solo di pochi centimetri in modo da guadagnare ogni volta il posto altri 1 o 2 dannati. Una giovane donna dagli occhi bellissimi, orientali di forma ma di un bel colore marrone, molto più chiaro del solito marrone scuro tipico di queste parti, mi ha aiutato a sentirmi meno oppresso , perchè ad ogni mio gesto di sofferenza, mi sorrideva copmprensiva.
Leggevo i suoi pensieri: ma chi è questo bianco, da dove viene cosa farà,chissà come si diverte a stare qui, abituato come sarà a  viaggiare in auto con l’aria condizionata.  Avrei anche fatto una foto dei dannati per farvela vedere, ma era assolutamente impossibile muovere gli arti superiori, e poi come fai a riprender una scena simile ci vorrebbe un cinemax in 3D; a corredo quindi vi ho messo foto che ritraggono autobus in azione in periferia.
I trasporti pubblici sono d’altronde l’unica possibilità che la gente degli innumerevoli villaggi circostanti ha per potersi muovere su medie o lunghe distanze; l’auto ce l’hanno solo i ricchi ed i tassisti, le moto sono più numerose ma in mano a persone giovani e di media età, le biclette sono poco usate per via dei numerosi saliscendi delle colline intorno a KTM. Ai contadini, ai meno abbienti e ai più anziani non resta che o consumare le suole di scarpe ( molto spesso sono solo sandali infradito) o prendere come ha fatto 1/3 della popolazione di Kirtipur l’altro giorno contemporaneamente a me, l’autobus di linea.
Per vostra cultura, elenco quanto potrebbero costare le varie modalità di un viaggio KTM – KTP : AUTO: la benzina costa circa 100 rupie nepalesi/ litro, corrispondenti a poco meno di 1 euro, ed è aumentata molto negli ultimi mesi, calcolando gli ingorghi ci vogliono all’incirca 150 rupie. TAXI: vogliono per questo percorso circa 400-500 rupie; il vantaggio potrebbe essere che si possono dividere le spese oppure, come ho visto 2gg fa, caricare fino a 3 capre ( non so però se hanno partecipato al pagamento della tariffa ). AUTOBUS PUBBLICI: 20  rupie. BICICLETTA E PIEDI: nulla se non le saltuarie spese di meccanico e ciabattino. AUTOSTOP:  sarebbe la soluzione migliore, ma non viene assolutamente usato. CAVALLI, MULI, ASINI E AFFINI da usarsi singoli o con carretto: non se ne parla di mantenere un animale che mangia per uno scopo così superfluo ;si andrebbe solo un poco più veloci e il carretto lo si può ben spingere a mano !
I trasporti da e per KTM sono ben organizzati: ci sono in varie zone di KTM delle grandi o medie stazioni di autobus ognuna con una serie di destinazioni prefissate. C’ è poi una zona da cui partono solo i bus a lunga percorrenza. Per raggiungere infine i villaggi più isolati (chiaramente non tutti) ci sono all’ esterno di KTM coicidenze con autobus a 4 ruote motrici oppure, per strade ancora peggiori,  con grosse auto tipo Land Rover. Ambedue caricano di tutto (materiali da costruzione, arredamenti, animali vari di piccola stazza, persone, sacchi di riso ecc. ) sia all’interno che sul tetto.
Adesso abbiamo viaggiato abbastanza… ci vediamo alla prossima fermata. Paolo

ESEMPIO DI BUS SU STRADE PERIFERICHE

Annunci

4 commenti

  1. che forte che sei papi!
    ma non guardare troppo le altre donne valà, che ne hai due anzi tre che ti aspettano a casa!

  2. ortolan sandro · · Rispondi

    concordo con il commento di silvia! ho divulgato ad amici comuni e non la tua “spedizione”. spero porti qualche frutto a sostegno di quanto state facendo. oltre ai bambini ai quali ti stai dedicando e al personale non potresti pubblicare anche una tua. foto? ho indicato anche il blog che stai così simpaticamente e puntigliosamente. sicuramente ti costerà fatica. per noi è un momento per fare anche una risata. manca, secondo me, una tua foto. potrebbe essere un modo per far capire che c’è anche un essere umano che opera e scrive……………o no? un saluto e alla prossima lettura. ciao. a proposito di donne: ho fatto delle foto a delle ragazze nel mio viaggio in Nepal………niente male, le foto s’intende!

  3. sembra di essere lì tanto la descrizione è “fotografica ” e coinvolgente.
    per me è particolarmente interessante perché presto sarò a Kathmandù.

  4. vascello fantasma · · Rispondi

    Grande Paolo! Ma non ascoltare Silvia…scappa con una nepalese, apri un innovativo negozio di cevapcici e vino clinton fino a quando nn diventi un puzzoso viaggiatore di KTM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: