L’APOLLAIATOLLAH’

U paio di anni fa me ne sono andato a Pokhara per qualche giorno  a cercare lungo le sponde del suo lago un po’ di quiete, e  sfuggire alla confusione di Kathmandu , dove risiedevo da ormai piu’ di un mese

Passeggiando per le risaie, là dove l’acqua forma pozze un po’ piu’ grandi, ho notato un paio di uomini che con ingegnose quanto elementari tecniche stavano pescando minuscole “ pisùcole “ o “ pesse pòpolo “ , che e’ piu’ o meno la stessa cosa

A casa di uno di loro li avrei poi mangiati fritti                               Ottimi !

*

Qui a Kirtipur il riso sta imbiondendo nei campi e le risaie sono ormai quasi secche

Le risaie ai primi di Agosto…..                                                           Foto  di Paolo

…….2 settimane fa

……ed oggi, a meno di 15  giorni dal raccolto

Ma quelle pozze qua’ e la’ resistono ancora

E’ stato nei pressi di una di esse che e’ avvenuto l’incontro

Stavo andando, per scorciatoie, al Tau Daha Lake, che dista dalla Scuola meno di un’ora a piedi

Tau – Daha Lake

L’uomo, anziano, se ne stava inginocchiato su di una specie di trespolo che gli evitava il riflesso della sua figura nell’acqua, campanello d’allarme per i pesciolini

Era magrissimo, una lunga barba bianca e rada, la testa avvolta da una fasciatura di tela lercia, con le mani reggeva una lenza ed una reticella

Apollaiato sul suo trespolo, assomigliava ad un Ayatollah iraniano

anziano : 68 anni : = – 4 : mioddìo ……..

Di tanto in tanto un rapido movimento del braccio, quasi uno scatto

Altri 10 pesciolini nella cesta a fianco …..

Nell’arco di un paio d’ore un buon chilo

Mi ha chiesto, scrivendolo per terra, se li volessi comprare

Mi “faceva“ 200 NR, ma solo perche ero io …….

Ero in una situazione spinosa : mi spiaceva non aiutarlo, e non potevo portare a casa , pardòn, …….. a Scuola, un Kg di pesce

Da buon italiano ho trovato la soluzione : gli ho lasciato il pesce e gli ho dato solo 100 NR

Lui ha guadagnato 100 NR, io anche ….

La prossima volta gli do’ 300 NR, ma mi faccio invitare a casa sua

Cosi’ lo posso confrontare con quello di Pokhara ……..

* * * *

P. S.       A proposito di un precedente Post inerente cultura e nuove tecnologie, vi invito alla lettura di un recente libro di Fabrizio Tonello : “ L’eta’ dell’ignoranza “      Bruno Mondadori Ed.     2012

Me lo ha segnalato l’amico Luciano

Di seguito una sua breve sinossi :

“ Il livello di conoscenze degli individui di cultura medio-alta è diventato drammaticamente basso. Il pamphlet di Fabrizio Tonello, discute una serie di possibili spiegazioni di questo fenomeno, che desta forte interesse nel mondo contemporaneo. Internet, diffondendo l’illusione che ogni nozione sia a portata di mano, opera in realtà un esproprio delle conoscenze del cittadino medio, separate dalla mente del singolo individuo e concentrate in reti di computer, generando indifferenza e incapacità critica. Ma non è tutto. Si è creata, in particolare grazie ai mezzi di comunicazione di massa, una razionalizzazione dell’incultura, fondata sull’idea che ciò che conta siano le emozioni. Quindi, ogni affermazione fattualmente vera è “irrilevante” e “snob” di fronte all’autenticità dell’espressione di sentimenti elementari e generalizzati. Tutto ciò significa che la democrazia, basata sullo scambio comunicativo tra cittadini che si confrontano condividendo un codice culturale di base, è gravemente a rischio ”

*

Il sottoscritto, in quanto Presidente e Segretario del “ Partito della manèra “ e Davide, recente iscritto ed unico adepto rimasto, sono particolarmente orgogliosi di questa autorevole conferma alle loro perplessita’, nonche’ dell’uso di penna stilografica e  Notes ( Pron. “ notes “ )

Restano pero’ ancora in attesa della risoluzione di alcune contraddizioni

…………..e per fortuna che dovevo evitare ulteriori incursioni ed intromissioni ………..

‘notte                                                                    Mauro

Annunci

3 commenti

  1. se gli tagli la barba,gli dai una “pettinata” all’anziano non gli dai più di 55/60anni!
    Riguardo al libro citato condivido le tue /sue idee solo in parte.I mezzi di comunicazione di massa ( penso a Internet) sono e saranno la nostra salvezza,se usati con capacità e cautela.
    Senza di internet mi troverei a credere a ciò che scrivono gli scribacchini servi del potere(vedi Scalfari) e non potrei documentarmi con una informazione libera e indipendente.
    Poi per fortuna che “ciò che conta siano le emozioni”!

  2. Alberto Simiele · · Rispondi

    Caro Mauro, ti leggo con piacere nei tuoi flash di vita diretta e nel resoconto sul il work-in-progress dell’ADM. Penso che già aver avviato un programma di prevenzione ed educazione sanitaria a livello della nostra scuola, estensibile su richiesta ad altre, per l’inizio possa bastare. Tonello ha ragione, ma solo in parte, la maggior parte di noi si fida di più di una persona ritenuta esperta, che delle conoscenze astratte o estratte dal web. Non solo per una insicurezza razionale, ma per il bisogno di condividere emozioni e ragionamenti. Se no sai quanti pochi pazienti avrei!

    1. Caro Alberto grazie per le tue gentili parole Concordo assolutamente con te Ma penso anche ai rischi che corrono coloro che crescono con questo tipo di “cultura”, non tanto coloro che la hanno sostituita con un’altra
      Mezzo, non fine
      Ma tant’e’ ……..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: