Come procedono le cose a Kirtipur

Poiché le informazioni sull’ambulatorio vi sono finora state fornite dal blog dei medici che vi si sono avvicendati, riteniamo legittimo che vi chiediate come procedano le cose a Kirtipur, dopo il loro rientro in Italia.
Vi terremo informati aggiornando il Blog ogniqualvolta avremo qualche novità.
In un recente contatto via skype abbiamo sentito il preside della Scuola Narayan , la dottoressa Nafisha e l’infermiera Shreejana che lavorano nell’Ambulatorio.
Alla fine di dicembre erano stati visitati tutti gli studenti della Rarahil Memorial School e della Scuola pubblica Bishwo Rastra, per un totale di circa 1.000 bambini e ragazzi.IMG_0791
Come impiegare al meglio i prossimi mesi?
Nel programma che abbiamo concordato con le nostre due operatrici sono previsti, oltre all’inizio del secondo ciclo di visite mediche per gli studenti della Rarahil M.S. e ai soliti interventi sulle necessità quotidiane, anche corsi di igiene per studenti, loro familiari ed insegnanti.
Potrà forse sembrare strano questo tipo di programma per un ambulatorio medico, in realtà l’educazione sanitaria è un campo d’azione in cui una scuola può avere un ruolo molto importante. Gli studenti infatti possono diventare veicoli di informazioni e messaggi su stili di vita e comportamenti presso le loro famiglie, gli amici, etc.IMG_0317IMG_0801
Altra questione che stiamo affrontando è quella relativa alla necessità di renderci autonomi dal punto di vista dell’energia elettrica, che nel periodo invernale manca per circa 15 ore al giorno, con le problematiche a ciò connesse che potete ben immaginare.
C’è un progetto che prevede l’installazione di una serie di pannelli fotovoltaici per scuola e ambulatorio e che dovrebbe partire l’anno prossimo.
Il “dovrebbe” è d’obbligo, in quanto legato alle risorse economiche disponibili ed ai tempi tecnici e burocratici necessari, purtroppo sempre lunghi.
Come vedete, i problemi non mancano, che si vada là o che si rimanga qui.
Ma in Nepal abbiamo imparato a procedere “bistari – bistari “, che vuol dire piano – piano. Piano, ma con determinazione e pazienza.
Del resto gente di montagna sono loro e gente di montagna siamo noi.
Augurandovi un buon 2013 approfittiamo per lanciare questo messaggio :
Abbiamo bisogno dell’aiuto di voi tutti, espresso in ogni forma e modalità.
Non è obbligatorio essere Medici o Infermieri, né avere esperienze particolari nell’ambito della sanità.
Non temete di contattarci, qualunque sia la vostra attività : avremo modo di scambiarci opinioni e consigli, per noi sempre utili, di farvi conoscere i nostri progetti futuri, di rendervi partecipi di quanto stiamo facendo.
Grazie sempre e comunque a tutti

Gruppo di lavoro ADM

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: