OPERATION SMILE

Un post prima di partire per il trekking, credo che non ci sentiremo per una decina di giorni, a meno che il progresso tecnologico non abbia portato internet anche nei lodge.

Domattina io e Beppe insieme agli amici della scuola che son venuti in montagna con noi la volta scorsa, andiamo a Pokhara, con un pulmino a noleggio e lì stiamo due giorni; alcuni di loro non ci sono mai stati, sembrerebbe impossibile che non abbiano mai fatto un viaggio da turisti alla seconda città del Nepal, che dista 100 km, ma è come fossero 700 visto che l’autobus ci mette 7 ore.

Il giorno dopo loro ritornano, mentre io con una guida ingaggiata qui, parto per l’Annapurna Sanctuary, trekking classico che raggiunge il meraviglioso anfiteatro fra le cime del gruppo.

Lo so che qualcuno di voi dirà: però, bella la vita del volontario! Confermo, e invito chi vuole fare un’esperienza del genere, di prevedere anche il dilettevole, da coniugare all’utile.

Oggi c’è stato un temporale che almeno ha abbattuto la polvere e schiarito l’aria; stasera in terrazza ci vuole la giacca a vento.

In questi giorni abbiamo avuto la conferma che la scuola Bal Kumari che conta circa 300 allievi e si trova a 1 km dalla nostra, parteciperà alle visite di prevenzione dell’ADM.nafisha

Provando ad ipotizzare un’ allargamento dell’attività ambulatoriale, dato che le ore di Nafisha sono più che sufficienti per la medicina scolastica, abbiamo pensato che si potrebbe offrire un servizio sanitario di base alla popolazione locale, per un giorno fisso al mese, mettiamo l’ultima domenica (che è come un lunedì per noi). E’ poco, ma intanto si può vedere quale sarà la risposta.

Le più frequenti prestazioni di di secondo livello, che necessitano i ragazzi visitati, sono quelle odontoiatriche: in genere sono carie curabili con semplice otturazione. L’ospedale di Kirtipur offre le cure a dei prezzi ragionevoli, ma le mutue rimborsano solo le estrazioni. Un dentista convenzionato con noi all’ADM sarebbe ideale, ma è sostenibile?ferita

Prima di tornare a casa raccoglierò più dati, perché possiamo decidere in merito. ferita2

Per finire vi faccio vedere due immagini di “Operation Smile”, progetto di una ONG americana che lavora nel campo della chirurgia plastica e vuole dare un sorriso a chi non l’ha mai avuto per via di malformazioni congenite tipo il labbro leporino o a chi l’ha perso per ustioni, traumi.

Già da tempo questa ONG collabora con un ospedale di KTM, ora che si apre un nuovissimo padiglione a Kirtipur, ha fornito sala operatoria, unità di cure intensive, team di chirurghi che lavoreranno nelle prossime settimane. Intanto i pazienti nepalesi vengono visitati, fotografati, classificati dai volontari che hanno già iniziato il lavoro.smile1

Altri mezzi, altri obiettivi.smile2

Ma direi che possiamo essere soddisfatti anche noi: nel nostro piccolo diamo e riceviamo tanti sorrisi.

E con questo vi dico arrivederci!

 

Annunci

Un commento

  1. […] il progetto di Operation Smile (vi allego il link per conoscerlo http://www.operationsmile.it/  e https://ambulatoriodemarchi.wordpress.com/2013/03/21/operation-smile/  ), un’altra bella iniziativa per i bambini […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: