Di nuovo in Nepal

Ciao a tutti, eccomi di nuovo in Nepal.
“Come è per la terza volta a Kathmandu?” potreste chiedermi?
“Sempre una sorpresa” vi risponderei; ogni volta ti può capitare di entrare in un tempio dove non sei mai entrato e di assistere a una funzione religiosa induista o buddista, oppure arrivi per caso in un giorno in cui c’è una grande festa in un importante tempio. Così è capitato a noi in visita a Pashupatinath, luogo indù, dove avvengono le cremazioni.
Qui il tempio più importante è quello dedicato a Shiva inteso come dio degli animali (i defunti che si fanno cremare qui chiedono di non reincarnarsi in animale) e la festa a cui abbiamo assistito è l’eccezionale pellegrinaggio di fedeli a questo tempio che avviene nei lunedì di agosto.
Il questo luogo, che ha un forte impatto emotivo, ci siamo trovati immersi in una folla formata da una miriade di donne in shari sgargianti, con in mano offerte, in lunga fila per entrare al tempio, odore di candele votive al burro. Abbiamo provato un effetto di straniamento non ci sembrava possibile tutto quel colore, quella gente che andava e veniva, quell’odore.

Potreste chiedermi “e a Kirtipur, come è tornarci dopo un anno’”
Vi risponderei che a Kirtipur ci si sente quasi a casa. Figuratevi che qui a Kirtipur c’è qualcuno che quando ci ha visti indossare la maglietta di “fai sorridere la salute” ci ha detto che l’aveva anche lui!! (qui ci deve essere lo zampino di quell’eccezionale venditore che è Mauro)

“ E all’ambulatorio….”
all’ambulatorio siamo stati accolti con affetto da Narayan, dalla dottoressa Nafisha, dalla nurse Anita, dagli insegnanti e dai ragazzi. Qui Marta ha lasciato un forte segno, nei cuori oltre che sui muri. Immancabile la foto di gruppo davanti al murales che rappresenta l’unione delle due culture.

297

Ecco la nurse Anita che mentre i piccoli aspettano la visita di un compagno febbricitante insegna loro a lavarsi bene le mani.

303308

Nel frattempo e arrivato anche Paolo Grosso che subito si è messo al lavoro
e ben presto vi aggiornerà
notte

Simonetta

Annunci

Un commento

  1. ….che emozione leggere questo blog dopo averci scritto tanto, dopo aver vissuto lí per due mesi. ma lo sapete che mi son commossa a vedere le foto, a vedervi lí vicino al nostro murales? mi si velano gli occhi di lacrime belle, e ricordo i miei giovani piccoli amici con amore grandissimo. anche loro hanno lasciato un segno incancellabile dentro di me. evviva la vita! :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: