CRONACHE MINIME

CRONACHE MINIME

di questi ultimi giorni senza connessione Internet
Il Partito della Manèra ( Cfr : Blog 2012 ) non partecipa a queste Europee, e non avrebbe superato la soglia di sbarramento del 4 %, ma conta segretamente su molti simpatizzanti
Di sicuro tutti quei carbonari che improvvisamente e senza ragioni apparenti non possono più comunicare, si incartano, o gli si pianta il PC

Alla vana ricerca di ispirazioni, ormai tutte rovistate dai Blogger della specie Kirtipurensis, e non fidandomi di entrare nei temi scivolosi oltre che troppo complessi di questa società, come le questioni etnico-castali o la attuale situazione politica post-elettorale, mi limiterò a raccontarvi piccole storie, o la continuazione di vecchie
Insomma come si passa il tempo qui quando non si è impegnati nelle attività dell’Ambulatorio o in incontri cd “istituzionali”

Oggi è Sabato, giorno festivo . Davano il Monsone in ritardo di 1 settimana, ma nel pomeriggio sono arrivate improvvise le sue avvisaglie. Piove.
Quindi escluso il tentativo in stile alpino al Champa Devi, il colle che domina Kirtipur . No, non fraintendetemi, non il Colle Sud, proprio una collina, non me ne vogliano i primi Salitori ….
Che sono Alberto, 1a italiana, senza resting, e Paolo, 2a italiana e 1a solitaria, a vista e con variante ….. sulla “spalla ” che porta in vetta
La cosa mi rode un pò, ma così è e ne devo prendere atto.

Telefono a Shailesh, un amico nepalese rientrato da pochi mesi nel suo Paese dopo 20 anni trascorsi a Tai di Cadore, dove ha fatto molti mestieri e lasciato un buon ricordo di sè
Fra questi il barista – cuoco al Chèck, noto bar-paninoteca dove tutti lo ricordano affettuosamente.

Hajùr ……. Mona, sòn mi, Mauro ……
Parla meglio il cadorino del nepalese, quindi ha capito subito chi fossi
Ciao Mauro, quando sei arrivato ?
Qualche anno fa sono stato suo ospite nella vecchia casa di famigia, situata proprio in piena Durbar Square , la più importante, nota ed antica delle piazze di KTM
Da lì, dalla terrazza più alta della casa ho potuto assistere alle cerimonie, vietate ai non Indù, del più importante Tempio della città nella ricorrenza più sacra di quella Religione.
Chi conosce un pò il Nepal coglie il privilegio di occasioni simili, oltretutto vissute dal “vero” e nel mio caso pure con una bottiglia di vino Makalu, consentita a me e non a loro
Tutta per me . Vi risparmio per onor di patria il mio viaggio di ritorno a bordo di un riksciò ….

Vieni a mangiare da me ?
Molto volentieri, dove sei ?
Basundhara Chhok, vicino all’Ambasciata americana, B/B ” Nepal Experience “
Chiamami quando sei alla stazione degli autobus di Ratna Park, mando un amico con la moto ( Cfr Post di Sandro 2012 )
Ramro …… ormai mi lancio con qualche parola. A dopo

Ring Road a mànego, Rani Phokari a mànego, Baluwatar a mànego, intrico di strette stradine a mànego. Arrivati.
Quando vai in qualche antica città araba e ti portano nel miglior locale della Casbah ti meravigli come improvvisamente ti compaia davantiun angolo di paradiso dopo lunghe peregrinazioni attraverso vicoli bui, tortuosi e deserti . Arrivati.
Stessa sensazione, cambia solo la lingua.

Il Piano Regolatore di KTM ahimè non prevede distanze minime fra le case, e qui i terreni costano davvero tanto, ma tanto. Molto di più che nel nostro amato Cadore. Sembrava impossibile anche a me la prima volta, sembrerà impossibile anche a voi.
Fatevene una ragione . E’ così .
Le case sono addossate le une alle altre, a volte a poche decine di cm
Alte, basse, strette, larghe. Colori spesso improbabili : Prossimamente ve ne darò prova.
Non proprio rispettose della originale tipologia Newari …
Stranamente mi trovo davanti un palazzo nuovissimo, alto 5 piani, dall’aspetto sobrio ed elegante
Mi viene incontro Shailesh, con le mani bianche di farina
Ho appena fatto le tagliatelle, intanto bevi un bianco ?
Odore di sugo al pomodoro e di pane fatto in casa.
Bianco secco, fresco.
A tavola olio d’oliva.
Mi accompagna in terrazza. Dentro due vasche da bagno colorate e colme di terra l’orto di zia Teresina : Insalata , rucola, zucchine. Noooooo …. la rucola nooooo
Quando sono in giro detesto “mangiare italiano”. Trovo non abbia alcun senso, se non quello di una conferma, non scontata, che abbiamo la cucina migliore al mondo. Questo si scontato . Non occorre cercare conferme in stracotti ” Spagetti Buolognaise” per saperlo.
Ma qui ragazzi, qui è un’altra cosa. Ve lo assicuro.
Provare per credere Vi dò il suo numero di telefono : 9851171205
Mail : elvi.nepal@gmail.com
Si merita un pò di pubblicità : se avrete occasione di passare da queste parti non perdete l’occasione
Vista sulla città e Prosecco fresco non hanno mai fatto male a nessuno. A me no di sicuro.
Caffè rigorosamente di Moka e torno a casa.
Contento come una Pasqua
Anche per il Dhal Bhat che mi aspetta per cena: Non sarà come la pasta al pomodoro ma se ben preparato, e qui lo è, è buono. Ma il bianco, aah il bianco …… E la rucola, aah la rucola ……

Arrivo con il bus a Kirtipur . Si ferma dall’altra parte della città.
Mentre la attraverso mi balena nella mente un’ idea che mi frullava da un pò in testa.
I dintorni di Kirtipur sono molto belli, prevalentemente pianeggianti, salvo la città vecchia, appollaiata su un acrocoro ripidissimo con strade che precipitano giù.
Essa va visitata a piedi, come tutte le vecchie città.
Ma i dintorni ….. o hai la determinazione di Paolo e le gambe di Sandro, o di Alberto o degli altri, oppure devi mettere in conto lunghe scammellate, magari sotto il sole, per andare al Tau-Daha Lake o al tempio dei pesci di Macchegaon.
Non amo i numeri ma 1 + 1 mi viene ancora bene.
La bicicletta ! !
Ricordo di aver visto lungo la strada una officina dentro una specie di antro.
E’ aperta . Gli Dei a volte parlano chiaro e si fanno capire.
Padre anzianotto e figlio apprendista. Non una parola di Inglese.
Chiamano la nipotina, 10 o 12 anni. Inglese perfetto ( prendiamone nota … )
Aggiusti soltanto o vendi anche ? Vendo, vendo.
Seguici nella ” Show – Room “. Proprio così ha detto : “Show – Room “.
Perchè ridete ? Come dovrebbe chiamare una ” Show – Room ” se non ” Show – Room ” ?
Scendiamo al buio per una ripida scala di legno.
Scivolo.
Per un attimo ho pensato : 65 anni, forse non è il caso …..
Pensiero immediatamente ricacciato indietro.
Non si invecchia, recita l’adagio : o si è vivi o si è morti.
Apre la porta dell’antro di servizio
Mio papà aveva la bottega di sarto a fianco di quella di Gastone, detto “delle biciclette”.
Ho trascorso mezza infanzia con il naso schiacciato contro il vetro a guardare le “Michelin ” tutte nichelate e ricoperte da quella carta crespa color caffelatte. Manubrio “sport”, piccolo.
Le ho riviste oggi. Amore a prima vista.
Take it out ….. Occhio esperto. Domande ad hoc, tanto perchè sappiano con chi hanno a che fare.

3 MODELLI : 1) Indiana. Modello ” Tiger “. Manubrio alto. Freni a stanghetta. Ruote misura 28. Portapacchi posteriore ampio. Porta-galline di default. Porta-sci solo su richiesta. Portata Kg 180. Volume trasportabile Mc 2, 3. Peso Kg 32 . Scartata. Elegante ma troppo impegnativa.
2) Cinese. Modello ” Panther “. Finto-mountain-bike e finto-Lidl. Manubrio con corni di cm 47, ricurvi, altissimi. Utili in savana per simulazione presenza antilopi. Ruote misura 24. Piccole. Buone per iniziazione, eventualmente con rotelline. Full-Optionals totalmente inutili. 3 specchietti : 2 retrovisori + 1 per allodole. Scartata. Cinese, terribilmente cinese.
3) Nazionalità incerta, marcata CE. Forti sospetti su provenienza extracomunitaria. Modello C–K. Anonimo. Attenti ai trucchi, sempre cinesi. Assetto normale. manubrio pure. Freni V-Brake. Alluminio in odore di plastica. Necessita ulteriore verifica. Domani. Ruote misura 26. Giuste ! ( come l’acqua dello shampoo di Giorgio Gaber ). Porta-pacchi e catarifrangenti come per legge locale, molto restrittiva. Rapporti totipotenti = 1. Semplice, sicuro, efficace. Peso Kg 19. Ottima maneggevolezza. Campanello in omaggio.
Prescelta. Gastone sarebbe d’accordo, lo sento.

OK . See you tomorrow. E’ fatta ! E non dimenticare la pompa, mi raccomando.
Da domani , ma che non lo sappia la nostra associazione, chi verrà qui avrà a disposizione il mezzo ideale per girovagare per le campagne. Anche per fare qualche visita, perchè no ?
Intanto la proverò io, e voglio arrivare in bici a Durbar Square. Costi quel che costi.
In fondo 34 anni fa KTM la giravamo sempre in bicicletta !

A proposito, quand’è lo Zoncolan ?

‘notte. Mauro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

5 commenti

  1. Gianpaolo Drago · · Rispondi

    Con dei post così divertenti la seconda edizione del ” Diario dell”ADM”è cosa fatta!
    Ciao Gianpaolo

  2. Un vecchio amico padovano, non proprio oxfordiano, direbbe : ” Bueàe ” … Do you know ?

  3. ….e meno male che non avevi più ‘l’ispirazione’!!!!!….;-)….io ero sicura sarebbe tornata già salendo su quell’aereo!

  4. Non so se sia applicabile a questa fattispecie, ma come sempre hai ragione tu
    Sarei un pò stufo di ciò …….
    Cosa vuoi,divertenti esercizi nel tempo libero …. ” Bueàe ” appunto. Fatte qua invece che là
    Buon lavoro

  5. Bravissimo e simpaticissimo Mauro, fra le mille difficoltà, peripezie e contrattempi dovuti a sanze e modi di vivere kirtipurriani, la tua goliardia è un bel strumento per superare gli ostacoli e gli imprevisti. Vai forte Mauro e a tutto rakì ( grappa nepalese ) che in confronto alla nostra è acquerugiola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: