Abindra, il mio colllega

Cari amici, sono tornato ieri dal trekking nel Solu Khumbu: inutile dirvi quanto sia spettacolare il percorso che va verso l’Everest, dalle valli profonde in cui rombano i fiumi, si passa a paesaggi alpestri con questi giganti innevati che incombono. Tra salita e discesa da Lukla a Pangboche ho impiegato quattro giorni, per fortuna di tempo discreto, perché la stagione continua ad essere più piovosa del solito.ama d2 Da Lukla a Salleri che è più a sud, ma sempre alla stessa altitudine sui 2500 m., si passa per ambienti rurali e silvestri; il sentiero, percorso da lunghe carovane di asini da trasporto, è spesso fangoso e scivoloso. Salleri è un grosso villaggio, centro amministrativo, a pochi km da Phaplu dove c’è un piccolo aeroporto e un ospedale.
La struttura sanitaria che ha costruito l’Onlus friulana “ Friuli Mandi Namaste” (di cui abbiamo conosciuto recentemente il presidente) si trova in un piccolo villaggio che dista circa mezzora a piedi da Salleri, è gestita da personale locale e dipende da un’ ospedale pubblico che si trova a circa 10 ore di jeep, per una strada che è in via di costruzione.jeep La clinica è stata costruita con fondi dell’organizzazione e con la partecipazione volontaria dei locali, su un terreno donato.
Il responsabile è un paramedico, Abindra, che ha frequentato un corso di tre anni e periodicamente deve seguire dei corsi di aggiornamento, sua moglie è l’infermiera che lavora con lui, finché non avranno bambini resteranno lì: la struttura è dotata di una camera e un soggiorno cucina, un ragazzo del luogo è cuoco e tuttofare.staff
La parte sanitaria è costituita da una sala d’aspetto con tavolo per la registrazione, stanza visite, stanza medicazioni e un’ astanteria con tre letti, arredate secondo i normali standard nepalesi, per cui ai nostri occhi paiono ambienti poveri e disadorni. Infine c’è un locale che fa da ufficio (con computer connesso alla rete tramite un’ antenna su un albero) e da farmacia fornita di tutti i farmaci fondamentali, cioè i principi attivi più consolidati, senza copie commerciali e senza analoghi che esplicano la stessa azione.abindra
Per la prima visita si pagano 25 rupie, per i controlli 15, un uovo costa 20 rupie, per cui si capisce che sono tariffe nominali richieste dalla struttura pubblica. I farmaci essenziali sono gratuiti, altri a pagamento. In media vengono visitate una quarantina di persone al giorno. Abindra cura le malattie più comuni, non complicate, sutura ferite, estrae denti, sa seguire un parto normale, ma se non è urgente preferisce mandare la partoriente al vicino ospedale. Gli ho chiesto se fosse soddisfatto del suo lavoro, ha fatto un sorriso luminoso: certamente, e poi è figlio d’arte, anche suo padre e suo nonno erano infermieri.
Nella mezzora di mattina presto che sono stato lì, si respirava un’aria di tranquillità e pace, il sole filtrava dagli alberi, cominciavano i preparativi per l’accoglienza dei pazienti. Al contrario di quello che pensavo, Abindra mi ha spiegato che le malattie più trattate nella cinica sono ipertensione, diabete, bronchite cronica, mentre le malattie infettive incidono meno, sia per il clima temperato, sia per una crescente coscienza igienica. Chiaramente anche lì c’è la piaga dell’alcolismo e sono frequenti i disturbi mentali.
Arrivò il primo paziente: un bambino piccolo febbricitante, portato a spalla dalla madre.mother2
Il sorriso di benvenuto di Abindra e moglie son sicuro che sono una parte non trascurabile delle cure che vengono offerte qui.
A presto. Alberto.

Annunci

2 commenti

  1. bellissimo il tuo racconto, ci hai portato a spasso per le vallate e all’interno del piccolo ospedale. Si respira la bellezza delle montagne, la pace e l’accoglienza.

  2. Ho letto con con particolare interesse e riflessione il bel racconto di Alberto, perché mi ha portato alla mente la mia prima volta che ho raggiunto il campo base dell’ Everest nel 1.977, percorrendo gli stessi sentieri. Interessantissimo il suo racconto sulla clinica medica di Salleri e sull’ incontro con il suo collega dott. Abindra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: