Libri, libri, libri!

di MARTA FARINA, 10.11.2014

Eccomi qui, a distanza di un anno e mezzo dalla fine della mia lunga avventura pittorica qui alla Rarahil, per scrivere nuovamente su questo blog… un po’ per tenerlo vivo, ma soprattutto per raccontarvi del mio rientro a Kirtipur più di anno dopo! Sono arrivata in Nepal da soli cinque giorni e, dopo esser stata un poco a Kathmandu per godermi questa splendida caotica città, mi sono subito diretta alla Rarahil School… Kathmandu riesce a stupirmi ancora, nonostante ci sia stata ripetute volte e la conosca davvero bene. Kathmandu, con le sue luci e i suoi colori, con la sua gente sempre sorridente anche in mezzo al traffico più infernale e alle strade più polverose…Kathmandu, che la prima sera ci ha accolto così, con una spettacolare cerimonia in uno degli innumerevoli templi che si incontrano sul cammino, inevitabilmente, ad ogni angolo di strada.  Luci e candele in ogni dove attorno al tempio, rituali antichi, mani giunte di fronte al viso e al petto, di fronte all’ennesima statua di una delle tante divinità hindu: sono semplici eppure affascinanti i gesti che qui si compiono, millenari e antichi quasi come il mondo stesso.

luci a ktm

Dopo questa accoglienza del tutto gratuita e inattesa, il richiamo verso Kirtipur è stato immediato. Avevo portato con me, nel mio bagaglio da stiva, ben 21 kg di libri illustrati…o meglio, abbiamo portato 21 kg di libri illustrati, dividendocene il peso: li abbiamo portati io e Paolo, il mio compagno, che viaggia con me in questo splendido paese. Il viaggio in autobus verso Kirtipur è stato a dir poco uno dei più provanti e allo stesso tempo divertenti che io abbia mai fatto in Asia! In tanti anni di viaggi in Asia, non avevo mai provato a salire in un minibus affollatissimo di primo mattino stracarica di borse di libri in ogni dove! Di sicuro un’avventura memorabile, che se viene presa con lo spirito giusto aiuta a farsi il pieno di risate …specie se l’avventura la si vive in due! Trasporti a parte, appena sono arrivata alla Rarahil ho consegnato i libri ai bambini. C’erano nelle nostre sporte libri davvero fantastici, illustrati da nomi importanti del panorama dell’illustrazione mondiale, che nel corso di un anno ho lentamente raccolto grazie alla generosità di editori, illustratori, amici e librai. Una soddisfazione immensa poter portar loro di persona i libri… finalmente! Nei mesi precedenti i medici dell’ADM ne avevano portati alcuni nei loro bagagli a mano ( grazie, grazie, grazie a tutti loro di cuore per il servizio!!!) e li avevo sempre visti partire con un pizzico di invidia alla volta del Nepal…come nel caso di Alberto Simiele ( foto sotto), che solamente un mese fa ha portato qui un bel pacco di libri!

gruppo con alberto

Così ho visto infine la piccola libreria che avevo lasciato solo nel giugno 2013 diventar sempre più bella e ricca…e con questo nuovo arrivo di libri lo sarà ancora di più. Io non ho granchè altro da aggiungere…solo volevo condividere con voi la gioia di questo momento per me magico.

io e ragazzi coi libri

Ed è stato ancor più magico sapere che tra i tanti libri portati qui ieri, in uno dei vari sacchetti si nascondeva anche il mio ultimissimo libro illustrato ( “LA SURPRISE”, edito in Francia ed uscito solo due settimane fa) che per l’occasione ho tradotto per i miei piccoli amici in inglese, affinchè riescano a leggerlo autonomamente anche senza di me in futuro.

la surprise

Assieme a PAOLO, che è farmacista, ci siamo resi utili stamattina non solo trasportando libri ma anche utilizzando le sue competenze: all’ADM passano diversi trekkers e turisti italiani che spesso lasciano qui medicinali di vario genere…una cosa bellissima ma poco utile se non viene scritto sul farmaco anche il suo utilizzo e la posologia in lingua inglese, in modo che l’infermiera Anita possa sapere esaattamente a cosa serve e come va somministrato. Così stamattina ci siamo muniti di penne e pennarelli e abbiamo suddiviso i farmaci in categorie, per poi scrivere su ogni confezione i vari dettagli del caso. Un’operazione durata solo qualche ora, ma per certo utile per i prossimi mesi qui all’ADM.

E con quest’ultima informazione mi congedo, è tutto! Domani si riparte alla volta di Kathmandu, felici dopo aver passato due notti e due giorni ospiti della Rarahil School e dopo aver soprattutto potuto riabbracciare i miei adorati piccoli amici…che nel frattempo sono cresciuti un bel po’!

Namastè a tutti!

Marta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: