KIRTIPUR

Il luogo più indicato per riprendere energie dopo la tirata nei villaggi, per più motivi.

Kirtipur significa tanto, tantissimo, per l’Associazione Giuliano De Marchi, e ne siamo ben consapevoli, ed è con una forte curiosità che ci dirigiamo verso questo luogo.

Causa gran ritardo nella nostra tabella di marcia, siamo costretti a cedere al nostro “voto”, decidendo di prendere un taxi per fare presto. Il destino però ci fa lo sgambetto, e sul più bello lungo la Ring Road a KTM troviamo il traffico completamente bloccato! Inversione di marcia capolavoro del giovane taxista e via a caccia dell’alternativa. Che tutti i taxisti cercano in contemporanea. Risultato: imbottigliati nel dedalo di viuzze che circondano il Tempio delle Scimmie!

Kirtipur è una cittadina che, seppur ormai quasi inglobata dalla “piovra” Kathmandu, tiene ancora ad evidenziarne tutte le differenze che la contraddistinguono dalla capitale: aria più sana e respirabile, più pulizia per strada, una vista incantevole sulla valle di KTM e sulle montagne che la circondano, traffico più composto; insomma, tutto sempre di fiero ed original nepali style, ma leggermente più soft che non guasta.

Narayan ci attende, ovviamente sarà lui il Cicerone di questa 24 ore. E ne sembra molto felice ed onorato, del resto i rapporti di amicizia creati negli anni con un pò tutti i membri bellunesi sono veramente sinceri e vanno ben oltre ai rapporti di “lavoro”.
Veloce giro della città a piedi e poi, come previsto, cena a casa sua con moglie e una delle figlie: Daal Bhaat di ordinanza e……la famosa Raksia fatta in casa, di cui avevamo sentito tessere le lodi da più di qualcuno in Italia. Anche questa volta teniamo alto l’onore, aver fatto la naja negli Alpini torna sempre utile…..

20150814_170957

L’Hotel Hillside offre una vista mozzafiato, ma già dalle 8.00 siamo in movimento con Narayan per un’intensa mattinata che ci porterà al vicino Tempio di Dakshinkali, famosa meta di pellegrinaggio induista, dove proprio il sabato una numerosa folla di fedeli, pazientemente in fila uno per uno ed in attesa per ore, porta alla dea Kali doni ed animali da sacrificare. Per fortuna lo spettacolo per noi occidentali, seppure intenso, è molto meno cruento del previsto. Per buona pace di animalisti e vegetariani.

WP_20150815_031

La piazza dell’antica Chobar è a dir poco stupefacente nella sua rilassata atmosfera fuori dal tempo; poco distante troviamo uno Stupa buddhista affiancato ad un grande e moderno convento. Questa costruzione dimostra che, quando vogliono e possono, possiedono una adeguata abilità e tecnologia nel costruire edifici moderni, pur rispettando al contempo stili e tecniche tradizionali.

20150815_112638

Molto interessante per noi sarà infine la non affatto scontata visita ad un plesso scolastico per 700 studenti, con annesso ambulatorio, di cui tanto avevamo sentito parlare in questi mesi dall’Associazione…….

Queste due ultime visite (convento e scuola) ci torneranno molto utili per i prossimi incontri con Sagar ed i progettisti delle scuole, che speriamo di poter incontrare quanto prima per affrontare anche il tema della gestione e manutenzione degli edifici scolastici che vogliamo realizzare nel distretto di Gorkha.
Alessandra/Stefano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: