CHIARIMENTI E CONFERME RIGUARDO L’IMPEGNO IN NEPAL DELL’ASSOCIAZIONE GIULIANO DE MARCHI

Cari donatori,

siamo consapevoli della perplessità e dello sconcerto creati dall’uscita di un articolo, comparso come avviso a pagamento sui quotidiani, riguardante le incomprensioni con De Stefani, che hanno portato la nostra Associazione a staccarsi, pur con grande dispiacere, da Kirtipur.
Per cercare una risposta chiarificatrice che non fosse polemica, qualche giorno fa si è riunita l’assemblea dell’Associazione.
Simonetta Civran, Paolo Grosso, Mauro Ciotti, Cristina Trento, Valeria Mondardini, Alberto Simiele, Sandro De Col, Antonella Garna, Stefano Barabino, Alessandra Lorenzet, Mauro Soppelsa, Flavio Faoro, Tiziana Ardini ed Elke Fuller, presenti all’incontro, sostengono che la separazione da De Stefani non deve influire negativamente su nessuna delle due organizzazioni che stanno lavorando nell’impegno comune di dare una mano alla popolazione nepalese così duramente provata e provano a chiarire le tante inesattezze che l’articolo a pagamento riporta.

QUALI SONO I PROBLEMI DEL VOLONTARIATO IN NEPAL
Siamo consapevoli delle difficoltà di tradurre i fondi raccolti in Italia in interventi concreti in una realtà complessa come quella nepalese. In questi cinque anni di attività abbiamo maturato esperienza, creato rapporti ed acquisito conoscenze che ci permettono di operare in quella realtà in modo sicuro con garanzia di non disperdere le risorse.

ATTIVITA’ SVOLTE FINO AL 25 APRILE 2015
Per quanto riguarda il nostro impegno nella gestione dell’ex Ambulatorio De Marchi a Kirtipur, che abbiamo contribuito a costruire e che abbiamo gestito come Associazione Ambulatorio De Marchi a Kirtipur fino al terremoto del 25 aprile 2015, ci preme ricordare quello che abbiamo fatto negli ultimi tre anni:
-Il primo anno (2012-2013) abbiamo stabilizzato ed implementato l’attività dell’Ambulatorio De Marchi, aperto tutto il periodo di attività scolastica per la popolazione scolastica della Scuola Rarahil.
-Il secondo anno abbiamo esteso il servizio ad alcune scuole pubbliche di Kirtipur dove affluisce la popolazione più povera, seguendo circa 1.200 ragazzi.
-Il terzo anno era in corso l’organizzazione dell’estensione del servizio verso i villaggi limitrofi e l’impostazione di un’attività di prevenzione odontoiatrica, quando si è verificato il disastroso terremoto.

CAMBIO DI MISSIONE E DI NOME DELL’ASSOCIAZIONE
Due nostri medici volontari recatisi pochi giorni dopo il sisma a Kirtipur e nelle zone maggiormente colpite dalla catastrofe, si sono resi conto che la priorità degli interventi era nelle zone rurali e non nella realtà scolastica di Kirtipur, rimasta del tutto indenne. Si è ritenuto quindi più doveroso rivolgere i fondi raccolti nel bellunese e non solo, verso la zona di Ghorka, dove il terremoto aveva creato una situazione decisamente più drammatica.
Riscontrato che l’emergenza umanitaria non era più solo sanitaria né riguardava solo la realtà di Kirtipur, e per poter impiegare in modo più ampio i fondi, generosamente devoluti dai tanti donatori, specificatamente “pro terremoto”, è stato gioco forza modificare nome e statuto dell’Associazione, in modo da poter estendere la nostra attività, oltre a quella sanitaria, anche alla ricostruzione.
Ora il nome della nostra Associazione è Giuliano De Marchi per il Nepal ONLUS, a conferma dello stretto legame tra il nome di Giuliano e l’intensa attività che stiamo mantenendo a favore della popolazione nepalese.
Per evitare confusione tra i donatori e poiché la gestione dell’Ambulatorio legato alle scuole Rarahil di Kirtipur non era più sotto la nostra responsabilità, abbiamo chiesto a Fausto De Stefani che ne venisse modificato il nome. Siamo consapevoli del dispiacere di molti donatori che dal 2009 hanno aiutato alla costruzione e al mantenimento dell’Ambulatorio a memoria di Giuliano, e che ora cambierà il nome, ma siamo convinti che la loro generosità di allora rimane attiva perché, quando l’ambulatorio riprenderà a funzionare, sarà sempre a favore della popolazione bisognosa del Nepal.

NUOVI PROGETTI REALIZZATI E PROGETTI FUTURI
A pochi giorni dal terremoto siamo intervenuti nella zona di Kirtipur con distribuzione di alimenti, tende e materiale sanitario; inoltre, all’ex Ambulatorio De Marchi abbiamo lasciato un’ottima organizzazione sanitaria e a Fondazione Senza Frontiere e Fausto De Stefani una cifra sufficiente a far funzionare l’ambulatorio per più di 2 anni.
Contemporaneamente, nella zona di Gorkha, epicentro del disastroso terremoto, siamo intervenuti a più riprese con la distribuzione di migliaia di teli tenda, zanzariere, lamiere zincate e con consegna all’ambulatorio pubblico locale di arredi e strumentazione sanitaria.
Dal momento del terremoto i nostri volontari si sono recati in Nepal già quattro volte, per organizzare i futuri interventi focalizzati alla ricostruzione di due scuole, una primaria per 80 bambini e una secondaria per 500 studenti ed al mantenimento dell’ambulatorio pubblico nel distretto di Gorkha.

A CHE PUNTO SONO I PROGETTI
La situazione nepalese in questo momento è doppiamente grave, sia per le conseguenze del terremoto, che per l’embargo indiano su tutti i derivati del petrolio: la conseguenza è un aumento spropositato dei costi di trasporto con rallentamento di ogni attività. Pur tra queste difficoltà, grazie alla collaborazione di una ONG locale, siamo già alla fine della fase di progettazione, realizzata con la collaborazione tra uno staff di tecnici nepalesi e professionisti della nostra Associazione.

CONCLUSIONI
Siamo un gruppo affiatato di amici che vogliono ricordare Giuliano De Marchi, conoscitori ed amanti del Nepal, animati da entusiasmo e spirito di solidarietà.
Abbiamo ricevuto l’appoggio di tante persone che apprezzano il nostro lavoro silenzioso ed assiduo e ne sentiamo la responsabilità.  Con impegno e dedizione, garantiamo di usare al meglio le donazioni di tutti coloro che da sempre ci hanno dato fiducia e di tenerci fuori da polemiche che non fanno bene né onore a nessuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: